Ing. Matteo Crepet - Padova  
 

Palazzo ex De Claricini – via M. Cesarotti (Pd)            successivo >>

Palazzo ex De Claricini – via M. Cesarotti (Pd)   Il complesso edilizio di proprietà dell’Università degli Studi di Padova in via Cesarotti comprende:

  • un palazzetto settecentesco, originariamente di proprietà della famiglia De Claricini, organizzato su tre livelli e parzialmente con piano interrato. L’ala verso sud è completata da un piccolo corpo edilizio tardo - ottocentesco una volta adibito a biblioteca dello studioso Nicolò De Claricini;
  • un fabbricato ottocentesco adiacente al palazzetto verso est organizzato su due livelli;
  • due distinti spazi scoperti verso sud organizzati a giardino e delimitati da mura di cinta; su quello di levante sorge, ai confini del lotto verso il canale di Pontecorvo, una costruzione con due torrette e merlature.

Secondo le richieste espresse dagli utilizzatori, Facoltà di Scienze Politiche-Dipartimento di Sociologia, la soluzione progettuale ha inteso collocare le diverse funzioni della didattica nel palazzetto ottocentesco (già progettato e realizzato per uffici del Demanio), con la realizzazione di aule al piano terra e di un'aula magna (292 posti) al primo piano, mentre il palazzo settecentesco, è stato riservato alle funzioni dipartimentali.

La necessità di realizzazione dei vani tecnici al servizio degli impianti tecnologici ha comportato la costruzione di due nuovi vani ubicati sotto il terrazzamento adiacente il prospetto sud del palazzetto ottocentesco; gli scavi sono stati eseguiti sotto la direzione della Soprintendenza archeologica, data la presenza di manufatti nel sottosuolo.

Particolare attenzione è stata dedicata al recupero delle superfici esterne, mediante il restauro sistematico degli intonaci originari a marmorino, la pulizia ed il consolidamento di tutti gli elementi lapidei presenti e delle superfici interne decorate e stuccate. Per quanto riguarda gli aspetti strutturali gli interventi sono consistiti nel generale irrigidimento degli impalcati e nel loro adeguamento ai nuovi carichi imposti dalla normativa vigente, nell’irrigidimento e nel completo rifacimento della copertura del palazzo ottocentesco.   

Palazzo ex De Claricini – via M. Cesarotti (Pd)L’intervento ha compreso inoltre il recupero dei due spazi scoperti.   Nel giardino di Palazzo de’ Claricini, tipico del tardo Ottocento, si è previsto di lasciare aperta la luminosa prospettiva centrale che legava il fronte principale con l’affaccio con l’acqua, collocando solo alcuni alberi sui lati e consentendo quindi la ripresa della veduta sul complesso del Santo.

Lo spazio ad orto e a frutteto dei frati di S.Antonio, è stato il riferimento principale del ridisegno del giardino del palazzo ottocentesco che risulta scandito da recinti di siepi e da aiuole dalla cadenza regolare, a memoria dell’antico tracciato del brolo.  

Palazzo ex De Claricini – via M. Cesarotti (Pd)

Palazzo ex De Claricini – via M. Cesarotti (Pd)   Il complesso è stato acquisito dall’Università di Padova nel 1996 allo scopo di trasferirvi il dipartimento di Sociologia della facoltà di Scienze Politiche, con le aule.
E’ sottoposto a vincolo di tutela ex legge n° 1089 del 01.06.39 in ottemperanza alla quale è stato ottenuto il Nulla Osta
Il progetto architettonico è stato assegnato con gara ex Legge 109/94 e segg. (“Legge Merloni”) allo Studio Crepet Miolato in associazione temporanea con lo Studio Galeazzo con la collaborazione specialistica del prof. ing. C. Modena per le strutture, dello Studio Tecnoimpianti per l’impiantistica e del prof. arch. M.P. Cunico per le opere a verde. La direzione lavori è stata eseguita dall’arch. G. Galeazzo con la collaborazione specialistica dei citati professionisti e studi associati.

                                                                                                                                                      successivo >>

 
  Copyright 2011/2015 - Ing. Matteo Crepet - P.IVA: 00605330281
Credits by Luca Turrin  - Cookie policy